LE ACLI PROVINCIALI SOSTENGONO L’OSSERVATORIO “LUIGI FERRAJOLO”

CON LE RISORSE DEL “5xMILLE” UN PROGETTO DI PROMOZIONE

L’osservatorio meteorologico “Luigi Ferrajolo”, in Città Vecchia, è un patrimonio della città mai abbastanza preservato.

Le Acli Provinciali di Taranto, invece, perseguendo la loro vocazione alla sussidiarietà e all’utilità sociale hanno deciso di sostenerlo con idee e azioni che puntano proprio nella direzione opposta.

 “Alla ricerca del tempo perduto” è il titolo del progetto finanziato grazie ai fondi del “5Xmille.

Non si tratta del “tempo” proustiano, certo, ma del tempo atmosferico; anche se la memoria avrà un ruolo importante.

Le Acli Provinciali hanno deciso di preservare la mole considerevole di studi, previsioni e attrezzature oggi conservata nella sede dell’osservatorio: un patrimonio storico, scientifico e umano di valore inestimabile, che per alcuni versi racconta la città ma che ha bisogno di essere adeguatamente catalogato.

IL progetto avrà quattro direttrici principali, accomunate dall’obiettivo di promuovere e proteggere le attività della struttura: progettazione e realizzazione di un sito internet, sviluppo di un software per la catalogazione dei beni librari, catalogazione di tutti i beni conservati e acquisto di attrezzature necessarie a questi scopi.

In questo modo le Acli Provinciali di Taranto confermano il loro impegno diretto nella partecipazione attiva alla vita della città, restituendo alla collettività risorse preziose attraverso progetti di sviluppo concreti.

Acli Terra è l'Associazione nazionale professionale agricola, senza fini di lucro, delle Acli, che opera nel mondo rurale, in tutta Italia, a sostegno dello sviluppo delle persone e dei territori.

Persegue obiettivi di promozione, di tutela e di rappresentanza degli operatori agricoli e rurali, anche inoccupati, disoccupati o pensionati.

Promuove e attiva progetti e iniziative, anche mediante accordi e convenzioni con altri soggetti sociali, Enti ed Istituzioni, al fine di realizzare numerosi interventi di promozione a favore di quanti operano, a diverso titolo, nel mondo agricolo e di diffondere buone pratiche.

Acli Terra riconosce nell’imprenditore agricolo, nella famiglia e nell’associazionismo rurale i protagonisti della crescita culturale, sociale e politica del comparto agricolo nel suo complesso.

È impegnata a garantire una rappresentatività reale dei propri associati, sia singoli che organizzati in forme cooperative e consortili, nonché in organizzazioni produttive ed in unioni territoriali.

Acli Terra, infatti, sostiene, anche attraverso forme giuridiche peculiari di assistenza tecnica ed organizzativa, i processi di associazionismo territoriale e locale, opera nel quadro di una promozione più ampia volta alla difesa dell’ambiente, della qualità della vita, della garanzia alimentare e della salute, della valorizzazione delle produzioni agricole e delle forme di commercializzazione a tutela degli interessi convergenti di produttori e consumatori.

Anche in questa direzione Acli Terra promuove azioni di crescita sociale degli associati attraverso interventi mirati di sostegno, in ambiti quali la formazione, l’informazione, l’assistenza, il patrocinio sociale, l’educazione alla imprenditorialità ed alla cooperazione, nonché l’offerta di un articolato spettro di servizi, di interventi e di opere appropriati agli scopi.

Acli Terra è presente, con proprie strutture, su tutto il territorio Nazionale, assicurando tutti i servizi che interessano la dimensione economica, sociale e politica delle comunità agricole.



Leggi di più su: 
http://www.acli.it/le-acli/soggetti-sociali-e-professionali/acli-terra#ixzz41G0UM1ZY 
Fonte: www.acli.it 

 

 

In un contesto sociale complesso e frammentato, in un tempo in cui le generazioni faticano a dialogare, la Repubblica italiana ha saputo dotarsi di una straordinaria risorsa educativa, ancora oggi poco riconosciuta e valorizzata: si tratta del Servizio civile nazionale, istituito con legge n. 64 del 2001.

Possono partecipare alla selezione i giovani che alla data di scadenza del bando siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno d'età (28 anni e 364 giorni)
  • siano in possesso della cittadinanza italiana
  • godano dei diritti civili e politici
  • non siano stati condannati con sentenza di primo grado per delitti non colposi commessi mediante violenza contro persone o per delitti riguardanti l'appartenenza a gruppi eversivi o di criminalità organizzata
  • siano in possesso di idoneità fisica, certificata dagli organi del Servizio Sanitario Nazionale (ASL competente o medico di famiglia su apposito modulario) con riferimento allo specifico settore d'impiego per cui intendono concorrere. L'idoneità fisica dovrà essere documentata dopo le selezioni, soltanto dai giovani risultati ''idonei selezionati''.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e mantenuti sino al termine del servizio, ad eccezione dei limiti di età.

 







                                               

TESSERAMENTO 2018

                                                     


 
“ VALORE LAVORO” . Questolo slogan della nuova campagna tesseramento.


La tessera è il modo per aderire formalmente all'associazione. Per sottoscrivere o rinnovare la tessera puoi rivolgerti presso una delle strutture di base (circolo)presenti nel territorio
, sulla nostra home page trovi la mappa con tutti i centri Acli della provincia di Taranto.

Il tesseramento 2018 inizia il 1 gennaio 2018 e termina il 31 ottobre 2018.

Tutti gli iscritti potranno usufruire dei servizi offerti dai centri di assistenza fiscale e delle convenzioni stipulate con enti esterni alle Acli.

Le Acli vi aspettano!


È stato confermato l’avvocato Giuseppe Mastrocinque alla guida delle Acli provinciali di Taranto. Così ha deciso il consiglio provinciale eletto al termine dei lavori del XXVI congresso provinciale delle Associazioni cristiane lavoratori italiani, celebratosi il 17 marzo.

Il nuovo consiglio, in realtà, non ha fatto altro che recepire la volontà dei delegati che a nome dei circoli avevano espresso un consenso plebiscitario al presidente uscente.

In un solo anno di attività, il presidente Mastrocinque è riuscito a invertire la rotta dando un’impronta personale all’associazione.

“Ringrazio i consiglieri e tutti i delegati – ha detto Giuseppe Mastrocinque - che hanno testimoniato tanta fiducia in me e nelle idee che ho tradotto in azione, nei pochi mesi di presidenza che hanno traghettato le Acli provinciali ioniche al congresso.

Nella mia lunga militanza aclista, ho sempre pensato che il cuore di quest’associazione fosse la base, che da noi è rappresentata dai circoli; sono ripartito da lì, dal valorizzare qualsiasi spinta o proposta venisse da quell’osservatorio straordinario, punto d’unione tra l’associazione e il territorio.

Adesso, dopo aver ricostruito le varie componenti dell’associazione, ridando slancio all’attività sul territorio, siamo pronti a raccogliere la sfida che ci impone di tornare ad essere protagonisti del dibattito sui grandi temi politici e sociali del nostro territorio”.

Per il quadriennio 2018-2022, il consiglio delle Acli provinciali di Taranto sarà così composto:

Giuseppe Mastrocinque(presidente), Silvana Venerito, Cosimo Damiano Lomartire,Salvatore Giuliano,Alfonso Brunetti, Anna Caramia, Vito Leonardo D’Aniello, Matteo Pio Gaballo, Maria Carelli, Cosimo Pichierri, Fabiano Biallo, Antonella Cirielli, Domenico Latorre, Rosa Lucaselli e Antonella Rizzo.

Quattro, inoltre, i rappresentanti delle associazioni professionali e specifiche che divengono consiglieri provinciali con diritto di voto:Antonio Calasso (presidente CTA), Alessandro Resta (coordinatore Giovani delle Acli), Annarita Laghezza (coordinamento donne)ed Edmondo Bonfrate (segretario FAP-Acli).

L’ufficio di presidenza sarà composto, oltre che dal presidente Giuseppe Mastrocinque, daRosa Lucaselli, Cosimo DamianoLomartire, Anna Caramia, Fabiano Biallo e Salvatore Giuliano, ai quali si aggiunge, come membro con diritto di voto, Annarita Laghezza, in qualità di responsabile del coordinamento donne.vÈ stato confermato l’avvocato Giuseppe Mastrocinque alla guida delle Acli provinciali di Taranto. Così ha deciso il consiglio provinciale eletto al termine dei lavori del XXVI congresso provinciale delle Associazioni cristiane lavoratori italiani, celebratosi il 17 marzo.

Il nuovo consiglio, in realtà, non ha fatto altro che recepire la volontà dei delegati che a nome dei circoli avevano espresso un consenso plebiscitario al presidente uscente.

In un solo anno di attività, il presidente Mastrocinque è riuscito a invertire la rotta dando un’impronta personale all’associazione.

“Ringrazio i consiglieri e tutti i delegati – ha detto Giuseppe Mastrocinque - che hanno testimoniato tanta fiducia in me e nelle idee che ho tradotto in azione, nei pochi mesi di presidenza che hanno traghettato le Acli provinciali ioniche al congresso.

Nella mia lunga militanza aclista, ho sempre pensato che il cuore di quest’associazione fosse la base, che da noi è rappresentata dai circoli; sono ripartito da lì, dal valorizzare qualsiasi spinta o proposta venisse da quell’osservatorio straordinario, punto d’unione tra l’associazione e il territorio.

Adesso, dopo aver ricostruito le varie componenti dell’associazione, ridando slancio all’attività sul territorio, siamo pronti a raccogliere la sfida che ci impone di tornare ad essere protagonisti del dibattito sui grandi temi politici e sociali del nostro territorio”.

Per il quadriennio 2018-2022, il consiglio delle Acli provinciali di Taranto sarà così composto:

Giuseppe Mastrocinque(presidente), Silvana Venerito, Cosimo Damiano Lomartire,Salvatore Giuliano,Alfonso Brunetti, Anna Caramia, Vito Leonardo D’Aniello, Matteo Pio Gaballo, Maria Carelli, Cosimo Pichierri, Fabiano Biallo, Antonella Cirielli, Domenico Latorre, Rosa Lucaselli e Antonella Rizzo.

Quattro, inoltre, i rappresentanti delle associazioni professionali e specifiche che divengono consiglieri provinciali con diritto di voto:Antonio Calasso (presidente CTA), Alessandro Resta (coordinatore Giovani delle Acli), Annarita Laghezza (coordinamento donne)ed Edmondo Bonfrate (segretario FAP-Acli).

L’ufficio di presidenza sarà composto, oltre che dal presidente Giuseppe Mastrocinque, daRosa Lucaselli, Cosimo DamianoLomartire, Anna Caramia, Fabiano Biallo e Salvatore Giuliano, ai quali si aggiunge, come membro con diritto di voto, Annarita Laghezza, in qualità di responsabile del coordinamento donne.

foto Mastrocinque

 

 

«RIB­ATTI» è il nome di un prog­etto ambizioso: ren­dere Taranto una città cardioprotetta.

Come? Dis­tribuendo sul ter­ri­to­rio decine di defib­ril­la­tori e for­mando quante più per­sone è pos­si­bile al loro uso cor­retto e alle prin­ci­pali tec­niche di rianimazione.

Con­quistare il cuore di un uomo o di una donna, infatti, può anche voler dire sal­var­gli la vita. Lo scopo di «RIB­ATTI», quindi, è quello di met­tere tutti nelle con­dizioni di fare la dif­ferenza. Di poter dire, insomma, «salvo una vita anch’io».

«RIB­ATTI» è frutto della col­lab­o­razione tra le Acli Taranto il diret­tore del 118 ter­ri­to­ri­ale della Asl di Taranto, il dot­tor Mario Balzanelli, con il sup­porto della «Soci­età Ital­iana Sis­temi118″.

 

NEWS e PROGETTI

CORSO FORMAZIONE BLS-D MANDURIA

CORSO FORMAZIONE BLS-D MANDURIA

Il giorno 21 Aprile nei locali del Circolo Acli di Manduria si è svolto il corso di formazione Bls-d nell' ambito del Progetto#RIBATTI. Un ringraziamento...

Assistenza Legale

Assistenza Legale

Centro Turistico Acli

Centro Turistico Acli

STORIA Entour, impresa delle Acli, dopo oltre trent’anni d’esperienza nell’organizzazione di viaggi, soggiorni e pellegrinaggi per i soci del movimento aclista, nel 1980 si struttura come tour operator....

Federazione Anziani e Pensionati

Federazione Anziani e Pensionati

La Fap-Acli (Federazione anziani e pensionati) è un’associazione nata per dare continuità e riconoscibilità all’impegno delle Acli volto a promuovere e tutelare i diritti degli anziani e...

Coordinamento Donne

Presente in tutti i livelli territoriali (nazionale, regionale e provinciale), il Coordinamento donne dà visibilità alla presenza femminile sia nel contesto associativo sia in quello...

US ACLI

US ACLI

L’Unione sportiva Acli, riconosciuta dal Coni, sostiene, sviluppa e organizza attività motorie, ludiche e sportive per persone di ogni età e di ogni condizione, in particolare...

Servizio Civile Volontariato alle ACLI

Servizio Civile Volontariato alle ACLI

    In un contesto sociale complesso e frammentato, in un tempo in cui le generazioni faticano a dialogare, la Repubblica italiana ha saputo dotarsi...

Antonino Ziglio è il nuovo presidente di Acli Terra

Antonino Ziglio è il nuovo presidente di Acli Terra

    COMUNICATO STAMPAAcli Terra, Antonino Ziglio è il nuovo presidente nazionaleIl Comitato nazionale di Acli Terra, nella riunione del 23 febbraio 2018, ha eletto il suo nuovo Presidente.Il neoeletto è Antonino Ziglio, imprenditore...

ACLI TERRA

ACLI TERRA

Acli Terra è l'Associazione nazionale professionale agricola, senza fini di lucro, delle Acli, che opera nel mondo rurale, in tutta Italia, a sostegno dello sviluppo...

CI PENSANO LE ACLI

I SERVIZI DEL CAF

  Il Caf Acli fornisce i seguenti servizi: • Assistenza per l’elaborazione del modello 730 e del modello Unico persone fisiche e trasmissione all’Agenzia delle...

ELENCO DOCUMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL 730

Elenco documenti e dati necessari per la compilazione del modello 730/2016 redditi 2015 DATI PERSONALI • documento di identità valido del dichiarante;• eventuale indirizzo di posta...

Pensioni, Previdenza e Diritti

Pensioni, Previdenza e Diritti

     In questa sezione trovi assistenza e informazioni riguardo i servizi offerti in materia previdenziale e sociale. I servizi offerti in questo ambito sono...

Assicurazione Inail per le casalinghe

Assicurazione Inail per le casalinghe

    So che esiste un’assicurazione Inail per le casalinghe. È obbligatoria? Sì è obbligatoria dal 2001 e il 31 gennaio scade il termine per il...

Mutuo abitazione: detrazione applicabile sulla nuda proprietà

Mutuo abitazione: detrazione applicabile sulla nuda proprietà

A inizio 2015 ho acquistato la nuda proprietà di un immobile prima casa, lasciando però l'usufrutto al nonno. Quando abbiamo siglato l’atto di compravendita la...

CAF SERVIZI

CAF SERVIZI

Il Caf Acli opera sull’intero territorio nazionale attraverso una rete di 105 società convenzionate, le Acli Service, e fornisce i seguenti servizi Assistenza per l’elaborazione...

PATRONATO SERVIZI

PATRONATO SERVIZI

il Patronato si occupa di verifiche e valutazioni di posizioni assicurative, di tutti i tipi di pensioni, di invalidità civile, di infortuni sul lavoro e...

È stato confermato l’avvocato Giuseppe Mastrocinque alla guida delle Acli provinciali di Taranto. Così ha deciso il consiglio provinciale eletto al termine dei lavori del XXVI congresso provinciale delle Associazioni cristiane lavoratori italiani, celebratosi il 17 marzo.

Il nuovo consiglio, in realtà, non ha fatto altro che recepire la volontà dei delegati che a nome dei circoli avevano espresso un consenso plebiscitario al presidente uscente.

In un solo anno di attività, il presidente Mastrocinque è riuscito a invertire la rotta dando un’impronta personale all’associazione.

“Ringrazio i consiglieri e tutti i delegati – ha detto Giuseppe Mastrocinque - che hanno testimoniato tanta fiducia in me e nelle idee che ho tradotto in azione, nei pochi mesi di presidenza che hanno traghettato le Acli provinciali ioniche al congresso.

Nella mia lunga militanza aclista, ho sempre pensato che il cuore di quest’associazione fosse la base, che da noi è rappresentata dai circoli; sono ripartito da lì, dal valorizzare qualsiasi spinta o proposta venisse da quell’osservatorio straordinario, punto d’unione tra l’associazione e il territorio.

Adesso, dopo aver ricostruito le varie componenti dell’associazione, ridando slancio all’attività sul territorio, siamo pronti a raccogliere la sfida che ci impone di tornare ad essere protagonisti del dibattito sui grandi temi politici e sociali del nostro territorio”.

Per il quadriennio 2018-2022, il consiglio delle Acli provinciali di Taranto sarà così composto:

Giuseppe Mastrocinque(presidente), Silvana Venerito, Cosimo Damiano Lomartire,Salvatore Giuliano,Alfonso Brunetti, Anna Caramia, Vito Leonardo D’Aniello, Matteo Pio Gaballo, Maria Carelli, Cosimo Pichierri, Fabiano Biallo, Antonella Cirielli, Domenico Latorre, Rosa Lucaselli e Antonella Rizzo.

Quattro, inoltre, i rappresentanti delle associazioni professionali e specifiche che divengono consiglieri provinciali con diritto di voto:Antonio Calasso (presidente CTA), Alessandro Resta (coordinatore Giovani delle Acli), Annarita Laghezza (coordinamento donne)ed Edmondo Bonfrate (segretario FAP-Acli).

L’ufficio di presidenza sarà composto, oltre che dal presidente Giuseppe Mastrocinque, daRosa Lucaselli, Cosimo DamianoLomartire, Anna Caramia, Fabiano Biallo e Salvatore Giuliano, ai quali si aggiunge, come membro con diritto di voto, Annarita Laghezza, in qualità di responsabile del coordinamento donne.vÈ stato confermato l’avvocato Giuseppe Mastrocinque alla guida delle Acli provinciali di Taranto. Così ha deciso il consiglio provinciale eletto al termine dei lavori del XXVI congresso provinciale delle Associazioni cristiane lavoratori italiani, celebratosi il 17 marzo.

Il nuovo consiglio, in realtà, non ha fatto altro che recepire la volontà dei delegati che a nome dei circoli avevano espresso un consenso plebiscitario al presidente uscente.

In un solo anno di attività, il presidente Mastrocinque è riuscito a invertire la rotta dando un’impronta personale all’associazione.

“Ringrazio i consiglieri e tutti i delegati – ha detto Giuseppe Mastrocinque - che hanno testimoniato tanta fiducia in me e nelle idee che ho tradotto in azione, nei pochi mesi di presidenza che hanno traghettato le Acli provinciali ioniche al congresso.

Nella mia lunga militanza aclista, ho sempre pensato che il cuore di quest’associazione fosse la base, che da noi è rappresentata dai circoli; sono ripartito da lì, dal valorizzare qualsiasi spinta o proposta venisse da quell’osservatorio straordinario, punto d’unione tra l’associazione e il territorio.

Adesso, dopo aver ricostruito le varie componenti dell’associazione, ridando slancio all’attività sul territorio, siamo pronti a raccogliere la sfida che ci impone di tornare ad essere protagonisti del dibattito sui grandi temi politici e sociali del nostro territorio”.

Per il quadriennio 2018-2022, il consiglio delle Acli provinciali di Taranto sarà così composto:

Giuseppe Mastrocinque(presidente), Silvana Venerito, Cosimo Damiano Lomartire,Salvatore Giuliano,Alfonso Brunetti, Anna Caramia, Vito Leonardo D’Aniello, Matteo Pio Gaballo, Maria Carelli, Cosimo Pichierri, Fabiano Biallo, Antonella Cirielli, Domenico Latorre, Rosa Lucaselli e Antonella Rizzo.

Quattro, inoltre, i rappresentanti delle associazioni professionali e specifiche che divengono consiglieri provinciali con diritto di voto:Antonio Calasso (presidente CTA), Alessandro Resta (coordinatore Giovani delle Acli), Annarita Laghezza (coordinamento donne)ed Edmondo Bonfrate (segretario FAP-Acli).

L’ufficio di presidenza sarà composto, oltre che dal presidente Giuseppe Mastrocinque, daRosa Lucaselli, Cosimo DamianoLomartire, Anna Caramia, Fabiano Biallo e Salvatore Giuliano, ai quali si aggiunge, come membro con diritto di voto, Annarita Laghezza, in qualità di responsabile del coordinamento donne.

foto Mastrocinque

 

 

PROGETTO RIBATTI

Canale Youtube

PARTNER

   

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione